Cookie sul sito web SKF

SKF usa i cookie sui suoi siti web per allineare il più possibile le informazioni in base alle preferenze dei visitatori, come ad esempio paese e lingua.

Acconsenti ai cookie SKF?

Digitalizzazione: l'aspetto pratico

  • Caso

    2019 Aprile 04, 10:00 CET

    La digitalizzazione procede rapidamente, ma per metterla in pratica è necessario cambiare modo di lavorare, sostiene Mattias Årstadius, SKF Sales Unit Manager Svezia e Norvegia.

    Göteborg, Svezia, 4 aprile, 2019: Si è fatto un gran parlare di Industrial Internet of Things e Industry 4.0 ma, in generale, l'attenzione è stata concentrata sul concetto e la tecnologia di questi approcci rivoluzionari, piuttosto che sui modi per implementarli. Qui analizziamo perché assicurare valore ai clienti sia così importante e in che modo la digitalizzazione stia iniziando a trasformare i modelli di business e le partnership industriali.

    Offrire maggiore valore ai clienti
    I recenti progressi in ambito di connettività, controllo e capacità analitiche hanno aperto la strada per importanti miglioramenti in termini di costi, qualità e produttività delle attività industriali. Tuttavia, il segreto per rendere la digitalizzazione veramente efficace per queste aziende è implementarla in modo da assicurare ai clienti valore tangibile e quantificabile.

    Spesso si commette l'errore di concentrarsi sullo sviluppo di una soluzione di sistema, anziché analizzare le esigenze specifiche dei clienti. La digitalizzazione dovrebbe avere l'obiettivo di migliorare le prestazioni delle applicazioni dei clienti Quindi il primo passo è determinare cosa significa valore per le diverse aziende e quali sono i loro indicatori di prestazione chiave (KPI) specifici.

    Per molti operatori, ad esempio, un indicatore di prestazione chiave è l'aumento della produttività. In passato, SKF ha iniziato il percorso con i clienti proponendo contratti di manutenzione e accordi di consulenza. Tuttavia, ciò che i clienti vogliono veramente è aumentare il valore delle prestazioni, riducendo al minimo i tempi di fermo non programmati, perché per molte aziende ogni ora di fermo si traduce in molte centinaia o migliaia di euro di costi. In base a questa considerazione, la discussione non si dovrebbe concentrare sui programmi di manutenzione, ma piuttosto su come aumentare al massimo le prestazioni e l'affidabilità degli asset per assicurare la flessibilità a lungo termine. Ciò richiede profonde conoscenze delle condizioni applicative in cui opera l'azienda, che, a loro volta, consentono un approccio molto più analitico alla manutenzione predittiva e al potenziale valore che la digitalizzazione dei processi può favorire.

    Digitalizzare la manutenzione predittiva
    SKF ha collaborato con un'importante cartiera in Svezia per raggiungere uno dei suoi KPI, l'efficienza operativa. Dati gli elevati livelli di fermi non programmati, l'azienda ha deciso di introdurre il condition monitoring. Ciò ha consentito alla cartiera di passare alla manutenzione predittiva e risparmiare molte centinaia di migliaia di euro in termini di riduzione dei tempi di fermo. Inoltre, il sistema di monitoraggio restituisce in tempo reale dati su rumorosità, temperatura e vibrazioni che permettono a SKF di risolvere i problemi attuali ed evitare quelli futuri.

    L'introduzione del 4G e 5G e la connettività in tempo reale aprono la strada per passare al livello successivo della manutenzione predittiva, la prospettiva globale. Benché SKF operi principalmente in ambito di alberi rotanti e cuscinetti, grazie alla digitalizzazione queste letture di dati sono sempre più interdipendenti da quelle relative ad aria, pressione e altri parametri, che forniscono indicazioni sulle condizioni globali delle macchine, piuttosto che sui loro singoli componenti.

    I dati in tempo reale favoriscono anche un'integrazione molto più completa nella catena di fornitura. Nel prossimo futuro, ad esempio, i produttori di componenti potranno accedere ai dati delle macchine dei clienti e produrre ricambi per i pezzi di usura prima che sia effettivamente necessario sostituire gli asset.

    In che modo la digitalizzazione sta trasformando i modelli di business
    Attraverso il condition monitoring e la digitalizzazione dei processi industriali, i tradizionali modelli transazionali vengono sostituiti sempre più di frequente da contratti basati sulle prestazioni e la funzionalità. SKF sta iniziando a percepire questo passaggio, perché molte aziende scelgono i suoi modelli di contratto basati su prestazioni o funzionalità. I modelli basati sulle prestazioni prevedono un abbonamento mensile con un bonus aggiuntivo sul lungo termine, se sono stati raggiunti i KPI del cliente. Con i contratti funzionali, tuttavia, il fornitore si impegna da assicurare l'efficienza operativa a fronte di una tariffa concordata. Questi modelli offrono vantaggi ad ambo le parti e SKF ritiene che saranno sempre più diffusi, poiché le aziende iniziano a sfruttare il potenziale della digitalizzazione per creare modi differenti di investire nelle prestazioni operative.

    Un caso esemplificativo è una miniera in cui SKF ha installato 8.000 sensori nelle linee di produzione per monitorare 2.400 asset critici, come pompe, ventilatori, riduttori e grandi mulini rotanti. SKF ha siglato con i proprietari un contratto per la fornitura di servizi su base continua e, grazie alla digitalizzazione, SKF ha potuto documentare che le misure di manutenzione predittiva implementate consentono all'azienda di risparmiare quasi 8 milioni di euro all'anno.

    Dato che i dispositivi mobili sono sempre più piccoli ed economici, aumentano anche le possibilità di installare sensori su tutti gli asset, anche quelli meno critici. Il sistema di rilevamento dei guasti in fase precoce SKF Multilog On-line System IMx può ora monitorare 8 segnali o sensori (rispetto a 32), e le versioni di prossima generazione consentiranno di monitorare molti più asset singoli. Ciò determina, però, la creazione di una considerevole quantità di dati. Per poterli gestire, l'azienda è ricorsa a modelli di analisi dei dati intelligenti che permettono a ingegneri e tecnici di elaborare Big Data e risolvere tempestivamente eventuali allarmi critici. Questo è uno dei motivi per cui soluzioni come il sistema SKF Enlight per l'acquisizione e la gestione dei dati si rivelano sempre più validi.

    In che modo la digitalizzazione sta trasformando le partnership industriali
    Dato che le strutture sono sempre più digitalizzate, anche la connettività è sempre più diffusa nella catena di fornitura. Utilizzatori finali, OEM e fornitori come SKF stanno iniziando a instaurare partnership sempre più strette per ridurre i costi e aumentare ulteriormente l'efficienza e il valore. Al momento, SKF collabora con una serie di OEM per aiutarli a integrare gli algoritmi di SKF nei loro strumenti di monitoraggio, al fine di favorire una collaborazione più stretta con i loro clienti.

    Negli anni a venire, l'impatto della digitalizzazione sulla produzione industriale e i vantaggi che assicura dipenderanno in parte dal livello di fiducia sviluppato nella catena di fornitura. Le aziende che trarranno i massimi vantaggi dal processo di digitalizzazione saranno quelle che sono pronte a instaurare relazioni a lungo termine e veramente intenzionate a cambiare il modo di lavorare insieme. La tecnologia è già disponibile e non può che migliorare. Il fattore critico sarà la volontà delle aziende di condividere dati e conoscenze in un contesto globale sempre più competitivo.


    Aktiebolaget SKF

    (publ)

    Per ulteriori informazioni, si prega di contattare:
    Ufficio stampa: Giampaolo Desderi, +39 0119852510, +39 335 470411, giampaolo.desderi@skf.com.

    La missione di SKF è consolidarsi come leader indiscusso nel mercato dei cuscinetti SKF offre soluzioni per alberi rotanti, tra cui cuscinetti, tenute, sistemi e servizi di di lubrificazione, condition monitoring e manutenzione. SKF è presente in oltre 130 paesi e vanta circa 17.000 punti di distribuzione in tutto il mondo. Le vendite del Gruppo per l'anno 2018 sono state pari a 85.713 milioni di corone svedesi. I dipendenti erano 44.428. www.skf.com

    ® SKF è un marchio registrato del Gruppo SKF.

  • Immagine

Scarica la cartella stampa

Cartella stampa (14.7 MB)

SKF logo