Cookie sul sito web SKF

SKF usa i cookie sui suoi siti web per allineare il più possibile le informazioni in base alle preferenze dei visitatori, come ad esempio paese e lingua.

cookie_information_popup_text_2[77]

SKF, un anno all’insegna della trasformazione digitale

2019 Dicembre 12, 15:00 CET

Il 2019 di SKF in Italia è stato caratterizzato da numerosi progetti e iniziative in ottica di digitalizzazione

L’Industry 4.0 è un fenomeno che non riguarda solo le fabbriche e la produzione, ma è un vero e proprio paradigma culturale. SKF è impegnata su diversi fronti, dalla sensorizzazione dei processi all’introduzione dei robot collaborativi, dalla digitalizzazione dei documenti alla comunicazione in tempo reale dei dati produttivi, dalla tracciabilità alla manutenzione predittiva.

Sul fronte della ricerca, SKF è una delle aziende partner del Competence Industry Manufacturing 4.0 (CIM 4.0), inizitiva capitanata da Politecnico e Università di Torino.
Il progetto si pone l’obiettivo di facilitare l’accesso a competenze tecnologiche di nuova generazione in ottica Industry 4.0. Il contributo di SKF al Competence Center torinese riguarda sia le competenze in ambito manufacturing – grazie ai progressi del World Class Manufacturing all’interno degli stabilimenti italiani – sia sul fronte dell’expertise in materia di manutenzione predittiva e diagnostica applicate ai processi di diversi segmenti industriali. 

Il CIM 4.0 rientra pienamente nella nuova filosofia commerciale di SKF denominata REP (Rotating Equipment Performance), il cui obiettivo è il superamento della logica del miglior prezzo, sostituita o affiancata da un approccio commerciale basato sulla vendita di performance. “Grazie agli anni maturati nello sviluppo di componenti di alta tecnologia e qualità – sottolinea l’amministratore delegato di SKF Italia Ezio Miglietta – all’esperienza dei molteplici settori applicativi e agli investimenti effettuati nel campo del condition monitoring, oggi possiamo mettere a disposizione del cliente le nostre capacità per aiutarlo a massimizzare le prestazioni delle sue macchine e assicurare un funzionamemnto lineare”.

In Italia, lo stabilimento di Cassino (FR) è stato uno dei protagonisti della trasformazione digitale di SKF. Con il progetto pilota Digital 2win, il sito ha posto le basi per il completamento della digitalizzazione dell'intera officina definendo gli standard da esportare negli altri stabilimenti del Gruppo.

Il progetto si pone l’obiettivo di accrescere competitività e redditività attraverso la gestione del processo produttivo in remoto, l’Internet of Things, l’integrazione delle interfacce-operatore con i sistemi di pianificazione e tracciabilità e l’autonomia nel setup di linee integrate.

Nel 2019 è stata inoltre inaugurata all’interno dello stabilimento di Airasca (TO) la nuova Area Testing, che rappresenta oggi il punto di riferimento per tutti i cuscinetti SKF prodotti in ambito industriale. Un investimento importante, realizzato per consentire di conoscere i pregi e i limiti del cuscinetto e quindi servire sempre meglio i propri clienti. La capacità operativa della nuova struttura è in grado di testare oltre 500 cuscinetti industriali l’anno grazie a 60 banchi prova. 

Si trova invece all’interno della SKF Solution Factory di Moncalieri (TO) il nuovo Remote Diagnostic Center. Il centro permette di monitorare in remoto le performance delle macchine rotanti. Un team di esperti, infatti, si avvale dei più evoluti software SKF residenti sul cloud per tenere sotto controllo i parametri critici delle macchine correlando quelli legati alle vibrazioni con quelli legati al processo di produzione. Uno dei punti di forza del Centro è la competenza dei tecnici: formati e certificati sulla diagnostica delle macchine rotanti e profondi conoscitori delle applicazioni e della trasmissione di potenza nel suo complesso.

E’ stato infine completato il progetto di rinnovamento del polo logistico di Airasca. Sono stati installati 8 nuovi traslo-elevatori nel magazzino automatico e una nuova area di preparazione delle spedizioni ad elevata automazione, che prevede il prelievo della merce con il sistema Goods to Man (G2M, merce all’uomo). Un salto di qualità che ha migliorato produttività, efficienza e sicurezza.

Non si po' immaginare il futuro senza conoscere da dove si viene. Con questo spirito, il Gruppo SKF ha celebrato nel corso dell’anno i primi 100 anni del cuscinetto orientabile a rulli, inventato a Goteborg dall’ingegnere Arvid Palmgren nel 1919. Anche nell’era della trasformazione digitale, il cuscinetto volvente resta al centro del business di SKF.  

Per ulteriori informazioni, si prega di contattare:
Ufficio stampa: Giampaolo Desderi, 011 9852510, giampaolo.desderi@skf.com.

La missione di SKF è consolidarsi come leader indiscusso nel mercato dei cuscinetti SKF offre soluzioni per alberi rotanti, tra cui cuscinetti, tenute, sistemi e servizi di di lubrificazione, condition monitoring e manutenzione. SKF è presente in oltre 130 paesi e vanta circa 17.000 punti di distribuzione in tutto il mondo. Le vendite del Gruppo per l'anno 2018 sono state pari a 85.713 milioni di corone svedesi. I dipendenti erano 44.428. www.skf.com   

® SKF è un marchio registrato del Gruppo SKF.

SKF logo