Cookie sul sito web SKF

SKF usa i cookie sui suoi siti web per allineare il più possibile le informazioni in base alle preferenze dei visitatori, come ad esempio paese e lingua.

cookie_information_popup_text_2[77]

Fornitori responsabili

In qualità di azienda globale con siti di produzione e vendita in tutto il mondo, ci affidiamo a molti dei nostri fornitori per garantire consegne puntuali ai nostri clienti. I nostri fornitori sono “un'estensione” delle nostre stesse strutture e infrastrutture di produzione e, per questo, ci aspettiamo da loro un livello di impegno altrettanto elevato, soprattutto per quanto riguarda il codice di comportamento e la tutela ambientale.

Per comunicare i nostri requisiti e aspettative ai fornitori, abbiamo redatto e pubblicato il Codice di comportamento della SKF per fornitori e sub-fornitori (2008), in cui è presente un chiaro riferimento a questo codice e alle Condizioni generali di vendita della SKF.

Dalle parole ai fatti

Per implementare il Codice di comportamento e monitorarne l'osservanza da parte dei fornitori, abbiamo introdotto procedure, strumenti e approcci come:
  • Tutti i nuovi fornitori devono sottoscrivere e quindi accettare ufficialmente il Codice di comportamento della SKF per fornitori e sub-fornitori, la politica EHS (Environment, Health and Safety) della SKF e l'iniziativa Zero Defects come standard di conformità e prestazioni;
  • Tutti i nuovi fornitori di materiali diretti devono essere approvati mediante un audit in loco, in cui viene verificata la conformità ai requisiti EHS e al Codice di comportamento della SKF per fornitori e sub-fornitori;
  • Tutti i principali fornitori devono redigere un codice di comportamento in linea con quello della SKF ed essere certificati ISO 14001 per il sistema di gestione ambientale; 
  • Tutti i principali fornitori con elevato consumo energetico devono redigere un rapporto sulle emissioni di CO2 legate ai loro consumi di energia;
  • Tutti i principali fornitori vengono regolarmente sottoposti ad audit (almeno ogni tre anni), per verificarne anche la conformità ai requisiti EHS e al Codice di comportamento;
  • Viene impiegato uno strumento per la valutazione dei rischi per aiutare a identificare i piccoli fornitori ad alto rischio in termini di posizione geografica, numero di dipendenti, esposizione ai rischi ambientali, salute e sicurezza e violazione dei diritti umani e dei lavoratori. I fornitori classificati ad alto rischio vengono sottoposti a ulteriori audit da parte della SKF

Nel 2009 è stato creato un Responsible Sourcing Committee per definire le strategie e determinare le attività da implementare in caso di violazioni critiche da parte dei fornitori. Nel 2009 è stato anche introdotto un sistema per la fornitura responsabile, ulteriormente sviluppato nel 2010, per migliorare il processo di implementazione del Codice di comportamento.

Con oltre 10.000 fornitori nel mondo, consideriamo la fornitura responsabile come un lungo percorso piuttosto che come una meta. Solo lavorando per gradi e migliorando costantemente i nostri attuali processi, possiamo fare solidi progressi nel condividere con i fornitori il nostro impegno per una crescita e uno sviluppo aziendale responsabili e sostenibili. 


Il codice di comportamento della SKF per fornitori e sub-fornitori costituisce la base del programma di approvvigionamento responsabile di SKF. Per saperne di più in merito visita l'SKF Supplier Portal.

SKF logo