Cookie sul sito web SKF

SKF usa i cookie sui suoi siti web per allineare il più possibile le informazioni in base alle preferenze dei visitatori, come ad esempio paese e lingua.

cookie_information_popup_text_2[77]

Capacità di carico

I supporti ritti

Le unità cuscinetto a rulli con supporto ritto di SKF sono destinate a carichi che agiscono verticalmente in direzione della superficie di appoggio. Quindi, se il l'unità cuscinetto appoggia sull'intera base e i carichi agiscono verticalmente, i carichi ammissibili sono determinati solamente dai limiti di carico imposti dai cuscinetti.
In presenza di carichi in altre direzioni, assicurarsi che l'entità del carico sia tollerabile per il supporto e i bulloni di fissaggio. I valori di riferimento per i carichi di sicurezza per gli alloggiamenti sono riportati nella tabella 1, tabella 2 e tabella 3. I carichi di sicurezza sono stati calcolati utilizzando un fattore di sicurezza di 5 contro le fratture.
Se l'unità cuscinetto non appoggia sull'intera base, la capacità di sopportare carichi verticali può risultarne influenzata. Per ulteriori informazioni, rivolgetevi al servizio di ingegneria dell'applicazione della SKF.
In caso di forza puramente assiale, statica o dinamica, il carico ammissibile sugli alloggiamenti non deve superare il 65% di P180°.

Appoggio supplementare per i supporti

Se i supporti sono soggetti a carichi che agiscono in direzione parallela alla superficie di appoggio, può essere necessario spinarli alla stessa o prevedere un fermo nella direzione in cui agisce il carico.
Se i carichi agiscono ad angolazioni tra 55 e 120°, oppure in presenza di carichi assiali oltre il 5% di P180° (tabella 1, tabella 2 e tabella 3), l'unità cuscinetto deve essere spinata alla base di appoggio. Le spine devono essere sufficientemente resistenti per sopportare carichi che agiscono in direzione parallela alla superficie di appoggio.

Unità flangiate

Per i carichi di sicurezza delle unità flangiate, contattare il servizio di ingegneria dell'Applicazione della SKF.

Potenza di ancoraggio assiale

La potenza di ancoraggio assiale delle unità a rulli SKF ConCentra metriche dipende dall’attrito tra l’albero e il dispositivo di bloccaggio. Pertanto, dipende anche dal numero di viti di pressione presenti nel collare di montaggio (tabella 4).
Nel caso delle unità con montaggio a collare, la potenza di ancoraggio assiale dipende dall'attrito tra l'albero e le viti di pressione (tabella 5). Questi valori si applicano per alberi non temprati dopo che le viti di pressione sono state serrate secondo la coppia consigliata.
Se montate correttamente, le unità cuscinetto sono in grado di sopportare carichi da urto equivalenti alla potenza di ancoraggio assiale richiesta. Tuttavia, la capacità di carico assiale dell'unità cuscinetto può essere limitata dal cuscinetto.
SKF logo