Cookie sul sito web SKF

SKF usa i cookie sui suoi siti web per allineare il più possibile le informazioni in base alle preferenze dei visitatori, come ad esempio paese e lingua.

cookie_information_popup_text_2[77]

Capacità di carico

Le unità cuscinetto a rulli SKF ConCentra sono destinate a carichi che agiscono verticalmente in direzione della superficie di appoggio. Quindi, se il l'unità cuscinetto appoggia sull'intera base e i carichi agiscono verticalmente, i carichi ammissibili sono determinati solamente dai limiti di carico imposti dai cuscinetti. In caso di carichi in altre direzioni, oppure se il supporto non si appoggia sull'intera base, assicurarsi che l'entità del carico sia tollerabile per il supporto ed i bulloni di fissaggio. Se sono previsti carichi pesanti, che non agiscono perpendicolarmente verso la superficie di supporto, si consiglia l'impiego di supporti supplementari per sgravare i bulloni di fissaggio dal carico.

Carichi di rottura e fattori di sicurezza

I valori di riferimento per i carichi di rottura degli alloggiamenti della serie SYNT sono elencati in tabella 1. I valori di riferimento per i carichi di rottura degli alloggiamenti della serie FYNT sono elencati in tabella 2. Per ottenere il carico ammissibile per un alloggiamento, il carico di rottura appropriato deve essere diviso per un fattore in base ai requisiti di sicurezza. In base ai comuni standard tecnologici, spesso, si applica un fattore di sicurezza pari a 6. (Capacità di carico)

Potenza di ancoraggio assiale

La potenza di ancoraggio assiale di un'unità a rulli SKF ConCentra dipende dall’attrito tra l’albero e la bussola a gradini. Pertanto, dipende anche dal numero di viti di pressione presenti nel collare di montaggio (tabella 3).
Se montate correttamente, le unità cuscinetto sono in grado di sopportare carichi da urto equivalenti alla potenza di ancoraggio assiale richiesta. Tuttavia, il massimo carico assiale in esercizio è limitato dalla durata dei cuscinetti stimata in base al carico equivalente sul cuscinetto P (Rilubrificazione)

Appoggio supplementare per i supporti delle unità cuscinetto della serie SYNT

Se i supporti sono soggetti a carichi che agiscono in direzione parallela alla superficie di appoggio, può essere necessario spinarli alla stessa o prevedere un fermo nella direzione in cui agisce il carico.
Nei casi in cui il carico radiale risultante è compreso tra 55° e 120° o quando il carico assiale è superiore al 5% di P180 ° (tabella 1), l'unità cuscinetto deve essere spinata alla sua superficie di appoggio. Le spine devono essere sufficientemente resistenti per sopportare carichi che agiscono in direzione parallela alla superficie di appoggio.
Nella tabella 4 sono riportati consigli in merito alla posizione ed alle dimensioni dei fori per le spine di arresto.
SKF logo