Cookie sul sito web SKF

SKF usa i cookie sui suoi siti web per allineare il più possibile le informazioni in base alle preferenze dei visitatori, come ad esempio paese e lingua.

cookie_information_popup_text_2[77]

Rilubrificazione

Le unità cuscinetto a rulli in SKF ConCentra, di norma, vengono rilubrificate per ottenere la massima durata operativa. Tutte le unità sono dotate di un foro di lubrificazione con filetto 1/8-27 NPSF. Nella versione standard, sono dotate di un ingrassatore del tipo AH 1/8-27 PTF, ad eccezione della variante che non richiede rilubrificazione, in cui il foro di lubrificazione è tappato.
Intervalli di rilubrificazione

Gli intervalli di rilubrificazione tf per le unità cuscinetto SKF ConCentra (ad eccezione della versione che non richiede rilubrificazione) si possono ricavare come funzione dei seguenti fattori:

  • temperatura di esercizio
  • velocità rotazionale n, [giri/min]
  • il diametro medio del cuscinetto dm [mm] (tabella 1)
  • il fattore relativo al cuscinetto bf (tabella 1, per valori di e)
    – bf = 2 dove Fa/Fr ≤ e
    – bf = 6 dove Fa/Fr > e
  •  coefficiente di carico
    – P ≤ 0,05 C (diagramma 1)
    – P = 0,1 C (diagramma 2)
    – P = 0,15 C (diagramma 3)

Il coefficiente di carico dinamico di base C è fornito nelle tabelle di prodotto per le unità delle serie SYNT e FYNT . Il carico dinamico equivalente sul cuscinetto (P) si può ricavare dalla formula 

P = Fr + Y1Fa dove Fa/Fr ≤ e
P = 0,67Fr + Y2F dove Fa/Fr > e

dove
P = carico dinamico equivalente sul cuscinetto [kN]
Fr = componente radiale del carico sul cuscinetto [kN]
Fa = componente assiale del carico sul cuscinetto [kN]
Y1,Y2 = fattori di calcolo relativi al carico assiale per il cuscinetto (tabella 1)
e = valore limite per Fa/Fr (tabella 1)

Gli intervalli di lubrificazione calcolati rappresentano la durata del grasso L1, che si riferisce al periodo di tempo al termine del quale il 99% delle unità cuscinetto sono ancora lubrificate in maniera affidabile. Questi intervalli sono valori stimati, che si applicano per unità montate su alberi orizzontali in un ambiente relativamente pulito. In caso di diverse condizioni di esercizio, gli intervalli di rilubrificazione dovranno essere adattati nel modo seguente:

  • In caso di alberi verticali, l'intervallo deve essere dimezzato.
  • In caso di rotazione dell'anello esterno o carichi rotanti, l'intervallo deve essere dimezzato.
  • In caso di ambienti contaminati, si dovranno applicare i seguenti fattori di riduzione:
    – 0,5 in presenza di un livello di contaminazione moderato
    – 0,3 in presenza di un livello di contaminazione elevato
    – 0,1 in presenza di un livello di contaminazione molto elevato


Procedura di rilubrificazione
Prima di rilubrificare, il raccordo di ingrassaggio e l'area circostante devono essere puliti. Evitare di utilizzare apparecchi di pulizia ad alta pressione. Durante la rilubrificazione, il grasso deve essere immesso attraverso l'ingrassatore (fig. 1) mentre l'albero ruota lentamente. Per non danneggiare le tenute, si consiglia di evitare l'applicazione di pressioni o quantità di grasso eccessive.
Dosaggi
I corretti dosaggi per il grasso di rilubrificazione per le unità cuscinetto a rulli SKF ConCentra sono riportati nella tabella 2.
Grassi per la rilubrificazione
Per la rilubrificazione delle unità cuscinetto a rulli SKF ConCentra, la SKF consiglia l'impiego del grasso SKF LGEP 2, che è totalmente compatibile con il grasso del riempimento iniziale realizzato presso lo stabilimento di produzione. Si possono utilizzare anche altri grassi compatibili come quelli universali SKF LGMT 2 e LGMT 3.
SKF logo