Cookie sul sito web SKF

SKF usa i cookie sui suoi siti web per allineare il più possibile le informazioni in base alle preferenze dei visitatori, come ad esempio paese e lingua.

Acconsenti ai cookie SKF?

Lubrificazione

Le seguenti sotto-sezioni offrono supporto generale e linee guida circa la lubrificazione per ogni tipo di materiale. Data la complessità dell'argomento, è impossibile includere tutte le informazioni indispensabili per risolvere i problemi di tutte le applicazioni immaginabili. Per ulteriori informazioni sulla lubrificazione, rivolgetevi al servizio di ingegneria dell’applicazione di SKF.
Boccole in bronzo massiccio
Le boccole in bronzo massiccio possono essere lubrificate sia a grasso, sia ad olio. Il lubrificante consente non solo di migliorare le proprietà di strisciamento, ma anche di ridurre l'usura ed evitare la corrosione. Le boccole in bronzo massiccio, di norma, sono lubrificate a grasso, mentre la lubrificazione ad olio viene applicata solo in casi eccezionali.
Per proteggere boccole e lubrificante in ambienti fortemente contaminati, SKF consiglia l'impiego di tenute.
Tutte le boccole con diametro foro d > 14 mm sono dotate di una scanalatura di lubrificazione assiale.

Boccole in bronzo sinterizzato
Le boccole in bronzo sinterizzato SKF sono impregnate di lubrificante, quindi, durante lo stoccaggio o il montaggio, non devono assolutamente venire a contatto con materiali assorbenti, che potrebbero esaurire l'olio molto rapidamente. Di norma, non è richiesta la rilubrificazione.

Boccole con avvolgimento in bronzo
La superficie di strisciamento delle boccole con avvolgimento in bronzo di SKF è dotata di alveoli a forma romboidale (fig. 1) che devono essere riempiti di grasso nella fase iniziale d'impiego. Questi alveoli fungono da serbatoi, che rilasciano progressivamente il lubrificante durante il funzionamento. Indipendentemente dal tipo di lubrificazione, ovvero a grasso od olio, lubrificanti di buona qualità consentono di ridurre l'attrito e l'usura, mantenendo la boccola separata dall'albero. Per proteggere boccole e lubrificanti in ambienti fortemente contaminati, SKF consiglia l'impiego di tenute.

Boccole in PTFE composito
Le boccole in PTFE composito sono dotate di buone proprietà di strisciamento a secco e non richiedono alcuna lubrificazione. Tuttavia, una continua erogazione di olio o altro tipo di liquido può rivelarsi vantaggiosa. È possibile utilizzare anche liquidi non comunemente utilizzati per la lubrificazione, come l'acqua, il cherosene o la paraffina. La lubrificazione consente una migliore dissipazione del calore dalla posizione del cuscinetto e la formazione di una pellicola di lubrificante idrodinamica, che ha effetti molto positivi sulla resistenza dei cuscinetti all'usura e sulla loro durata operativa, che ne risulta considerevolmente prolungata.
La lubrificazione periodica con grasso consente di migliorare la funzione di tenuta o di proteggere la controfaccia dalla corrosione, nonché di prolungare la durata dei cuscinetti.
Tuttavia, una sola applicazione iniziale di grasso, al momento del montaggio delle boccole in PTFE composito, potrebbe influire negativamente sulla durata delle stesse, in quanto il grasso può produrre una miscela pastosa con le particelle usuranti che si formano in esercizio e favorire l'usura dei cuscinetti.
Nelle applicazioni a temperature fino a 80 °C è preferibile utilizzare lubrificanti resistenti all'invecchiamento a base di litio, mentre a temperature più elevate sono più appropriati i grassi al silicone. I grassi che contengono lubrificanti solidi, come il bisolfuro di molibdeno, sono assolutamente inadeguati.

Boccole in POM composito
I cuscinetti radenti in POM composito di SKF sono stati concepiti per operare in condizioni di scarsa lubrificazione. La superficie di scorrimento è dotata di serbatoi di grasso (fig. 2) che devono essere riempiti prima dell'installazione. Questi cuscinetti radenti non richiedono alcuna rilubrificazione, tuttavia, se lubrificati, possono consentire un considerevole prolungamento deIla durata di esercizio.
Per proteggere la superficie di contatto dalla corrosione, si può applicare periodicamente del grasso. Per questo motivo, le boccole in materiale POM composito con un diametro foro d ≥ 10 mm e un'ampiezza B ≥ 12 mm vengono prodotte di serie con un foro di lubrificazione. Le dimensioni del foro e la sua posizione sono conformi alla norma DIN 1434:1983.
Nelle applicazioni a temperature fino a 80 °C è preferibile utilizzare lubrificanti resistenti all'invecchiamento a base di litio, mentre a temperature più elevate sono più appropriati i grassi al silicone. I grassi che contengono lubrificanti solidi, come il bisolfuro di molibdeno, sono assolutamente inadeguati.

Boccole in poliammide con PTFE
Le boccole in poliammide con PTFE di SKF sono state concepite per il funzionamento a secco, tuttavia, la lubrificazione può consentire prestazioni più efficienti. Assicurando l'erogazione di un'adeguata quantità di grasso, olio, acqua o altro liquido è possibile aumentare la velocità di esercizio delle boccole.
Le boccole in poliammide con PTFE di SKF sono resistenti alla maggior parte degli oli e grassi di lubrificazione.

Boccole con fibre avvolte
Le boccole on fibre avvolte di SKF sono dotate di una superficie di strisciamento esclusiva, che conferisce eccellenti proprietà di strisciamento a secco. La superficie di strisciamento a basso coefficiente di attrito non richiede alcuna lubrificazione.
Se la lubrificazione è comunque necessaria, come ad esempio nelle applicazioni in cui l'albero richiede una protezione contro la corrosione, oppure in quelle in cui la lubrificazione è richiesta per i componenti adiacenti (ad esempio la ralla reggispinta), il lubrificante, di norma, non genera effetti negativi sulle boccole, in condizioni di esercizio normali. Tuttavia, in presenza di variazioni di carico ad alta frequenza con carichi pesanti, con la lubrificazione si perde parzialmente il vantaggio del funzionamento esente da manutenzione.
SKF consiglia di utilizzare tenute, se le boccole devono operare in ambienti fortemente contaminati.

SKF logo