Cookie sul sito web SKF

SKF usa i cookie sui suoi siti web per allineare il più possibile le informazioni in base alle preferenze dei visitatori, come ad esempio paese e lingua.

Acconsenti ai cookie SKF?

Proprietà

Snodi sferici

Gli snodi sferici sono componenti meccanici standardizzati e pronti per il montaggio, in grado di permettere movimenti di allineamento in più direzioni. L'anello interno ha un diametro esterno sferico convesso, mentre l'anello esterno ha un diametro interno corrispondente concavo (fig. 1). Le forze che agiscono sul cuscinetto possono essere statiche o verificarsi quando il cuscinetto realizza movimenti oscillatori od oscillatori e rotatori ricorrenti a velocità relativamente basse.

I vantaggi di design distintivi degli snodi sferici comprendono la capacità di:

  • consentire il disallineamento (fig. 1)
  • praticamente nessuna sollecitazione perimetrale né eccessive sollecitazioni sui componenti adiacenti (fig. 2)
  • consentire la deformazione dei componenti circostanti in esercizio (fig. 4)
  • consentire ampie tolleranze di lavorazione e impiego di unità saldate ed economicamente efficienti (fig. 4)

Terminali

I terminali con snodo sferico sono unità formate da uno snodo nella testa a occhiello dell'alloggiamento del terminale (fig. 6). Si utilizzano principalmente sulle estremità dei pistoni idraulici o pneumatici per collegare il cilindro a un componente correlato mediante una filettatura interna (femmina), esterna (maschio) o uno stelo per saldatura (Design e caratteristiche dei cuscinetti).
I terminali SKF, nella versione standard, sono dotati di filettatura destrorsa. Ad eccezione dei tipi con suffisso VZ019 nell'appellativo, tutti i terminali sono disponibili anche con filettatura sinistrorsa. Sono identificati dal prefisso L nell'appellativo.
SKF logo