Cookie sul sito web SKF

SKF usa i cookie sui suoi siti web per allineare il più possibile le informazioni in base alle preferenze dei visitatori, come ad esempio paese e lingua.

cookie_information_popup_text_2[77]

Carico

Quando si analizza il carico, è necessario distinguere tra:
  • direzione del carico
  • tipo di carico
    • carico dinamico, ovvero nel cuscinetto sotto carico si verificano movimenti di strisciamento relativi
    • carico statico, ovvero nel cuscinetto sotto carico non si verificano movimenti di strisciamento relativi
  • condizioni di carico
    • carico costante (fig. 4), ovvero il carico agisce sempre nella stessa direzione e la parte dello snodo soggetta al carico è sempre la stessa (zona caricata) 
    • carico alternato (fig. 5), ovvero il carico cambia la direzione di azione, quindi nel cuscinetto zone opposte vengono continuamente caricate e scaricate
Con carico radiale (fig 1) si intende qualsiasi carico che agisce perpendicolarmente all'asse del cuscinetto, mentre con carico assiale (fig 2) qualsiasi carico che agisce lungo l'asse del cuscinetto. Con carico combinato (fig 3) ) si intende un carico con componenti sia radiali che assiali.
Con carico in direzione costante (fig 4) si intende un carico che agisce sempre nella stessa direzione, cioè la parte del cuscinetto soggetta al carico è sempre la stessa (zona caricata). Con carico alternato (fig 5) si intende un carico che cambia la direzione di azione, cioè nel cuscinetto due zone opposte vengono continuamente caricate e scaricate.
Un carico si dice dinamico (fig 6) quando nel cuscinetto sotto carico si verificano movimenti di strisciamento. Tali condizione è causa di usura. Un cuscinetto si dice staticamente caricato (fig 7) quando non si verificano movimenti nel cuscinetto stesso, anche se il carico non è costante in termini di entità e/o direzione. In presenza di un carico statico, la resistenza del materiale di cui è costituito lo snodo o il terminale rappresenta un fattore limitante. Vibrazioni o carichi alternati ad alta frequenza sono da considerarsi casi speciali di carico dinamico, in cui l'affaticamento del materiale può costituire un ulteriore fattore di cedimento.
SKF logo