Cookie sul sito web SKF

SKF usa i cookie sui suoi siti web per allineare il più possibile le informazioni in base alle preferenze dei visitatori, come ad esempio paese e lingua.

cookie_information_popup_text_2[77]

Baker WinAST

Apparecchio automatico per l'esecuzione di test sugli statori

Baker WinAST
Per i produttori di statori, bobine, alternatori, rotori e altri tipi di avvolgimenti sono necessarie apparecchiature per test d'avanguardia, affidabili e di provata efficienza. Laddove occorre uno strumento automatizzato e personalizzato con funzionalità per eseguire i più comuni test elettrici in-process, il sistema Baker WinAST di SKF per test automatici sugli statori è quello che fa per voi.

Le funzionalità standard prevedono test HiPot, di sovracorrente momentanea e di resistenza compensata dalla temperatura. È inoltre disponibile su richiesta la funzionalità di test sulla direzione di rotazione per il controllo di statori e bobine di campo. Poiché ogni tester è un strumento semi-personalizzato assemblato in base alle specifiche del cliente, le sue funzionalità non si limitano a quelle appena descritte ma sono disponibili funzionalità aggiuntive. Per maggiori informazioni, rivolgersi all'SKF Condition Monitoring Center - Fort Collins chiamando il numero 970-282-1200 o inviare una domanda a sales.cmcfc@skf.com.

Funzionamento di Baker WinAST

Gli apparecchi Baker WinAST non si utilizzano solo per controllare i prodotti, ma sono utili anche per controllare i processi produttivi. Si possono infatti monitorare gli andamenti nei processi di produzione per prevedere eventuali problemi. Il Baker WinAST si distingue dagli altri apparecchi che effettuano test sugli avvolgimenti per il software di cui è dotato, utile a realizzare test ad alta precisione a controllo computerizzato, analisi e stesura di report. Il computer del Baker WinAST rende la procedura di controllo praticamente automatica.
  • Semplicità d'impiego: Per controllare un avvolgimento, viene creato un file master di dati. In un sistema a caricamento manuale, l'operatore inizia semplicemente il test dall'allestimento di fissaggio e supporto. Al termine del test, viene visualizzata chiaramente un'indicazione di pass/fail sullo schermo e sulla console di controllo operatore. Il Baker WinAST può essere integrato in linee completamente automatizzate con dotazioni automatiche e un’interfaccia di comunicazione PLC (o computer principale).
  • Nessun avvolgimento master necessario: Per i test di routine in produzione, non è richiesto il collegamento di avvolgimenti master. L'operatore non deve impostare le tensioni di prova o i limiti pass/fail al momento del cambio modello, il che consente di risparmiare tempo. I parametri di prova sono programmati in un file mater di dati. L'impostazione dei modelli di avvolgimento richiede solo pochi minuti. Il programma del Baker WinAST presenta un'interfaccia semplice con menu a tendina. All'utente viene richiesto di inserire tutte le informazioni necessarie. Una volta definito, il master viene memorizzato in maniera permanente. I test vengono quindi eseguiti automaticamente in sequenza secondo le istruzioni nel file master.
  • Test AC e DC: Per i test AC HiPot (High Potential = Alto Potenziale), il Baker WinAST utilizza la tecnica di rilevamento ad arco per rilevare i guasti verso terra o tra gli avvolgimenti che potrebbero non essere riconosciuti applicando le tecniche di misurazione della corrente media. Questo strumento è dotato anche di funzionalità di compensazione capacitiva. In questo caso viene misurata la porzione resistiva di corrente di dispersione, invece di quella totale. Con i test DC HiPot si controlla l'integrità del sistema di isolamento utilizzando alta tensione in corrente continua. Le correnti di dispersione vengono quindi misurate in microampere invece di milliampere.
  • Test di sovracorrente momentanea: Il test di sovracorrente momentanea o di impulso ad alta tensione serve a identificare problemi di isolamento tra spire, bobine e fasi dell'avvolgimento. I test di sovracorrente momentanea possono rilevare anche altri guasti che modificano l'induttanza di un avvolgimento, come acciaio di laminatura ricotto in maniera inidonea e bobine invertite. Con questo test si possono identificare anche fenomeni di effetto corona causati da problemi di isolamento.
  • Test di resistenza: Con il test di resistenza si possono individuare problemi quali numero di spire errato, accoppiamenti di scarsa qualità, conduttori etichettati in maniera errata e dimensioni del filo sbagliate. L'impiego di morsetti Kelvin consente di realizzare test di bassa resistenza sugli avvolgimenti accurati e ripetibili. Le misurazioni di resistenza vengono corrette in funzione della temperatura al valore di resistenza equivalente a 25 °C (77 °F).
  • Direzione di rotazione: Il test opzionale per la direzione di rotazione viene realizzato per controllare gli statori. Sono disponibili sia sensori a induzione che a effetto Hall. Con questo test, talvolta, si possono rilevare anche accoppiamenti non corretti.

Report e statistiche

I report possono essere visualizzati sul dispositivo di controllo, stampati, memorizzati in floppy o hard disk, oppure trasferiti attraverso una rete di comunicazione informatica. Le informazioni nei report e grafici comprendono, ma non solo, valori medi, di scostamento standard e di conteggio guasti.

Allestimento di fissaggio e supporto per l'esecuzione dei test

Tutti i sistemi Baker WinAST di analisi statica dei motori sono dotati di console di controllo standard, interruttore di interblocco di sicurezza e di terminazioni con morsetti a coccodrillo (a meno che non vengano richiesti allestimenti opzionali personalizzati). È disponibile una vasta gamma di allestimenti stazione singoli e doppi. Inoltre, sono possibili allestimenti test personalizzati in base alle specifiche dell'avvolgimento. Per ulteriori informazioni sugli allestimenti, rivolgetevi al vostro abituale contatto SKF.

Versione WinAST ad alta tensione

Una versione ad alta tensione dello strumento Baker WinAST è disponibile per eseguire test a bassa induttanza sulle bobine e sugli statori di motori oltre 500 kilowatt o 575 VAC. Per maggiori dettagli su questo apparecchio, fare riferimento alle specifiche.
SKF logo