Cookie sul sito web SKF

SKF usa i cookie sui suoi siti web per allineare il più possibile le informazioni in base alle preferenze dei visitatori, come ad esempio paese e lingua.

Acconsenti ai cookie SKF?

Dispositivi per analisi dinamiche sui motori

Attrezzature per test e monitoraggio dinamico dei motori

Gli strumenti SKF per il test e il monitoraggio dinamico dei motori sono messi a punto per realizzare test che monitorano le condizioni di motori e generatori a partire da un Motor Control Centre (MCC) o attraverso un'unità di connessione Baker EP1000. SKF Dynamic Motor Analyzer – L'EXP4000 è uno strumento a bassa tensione, alimentato in AC e a batteria, che viene utilizzato per testare motori e generatori durante il funzionamento. L'EXP4000 fornisce dati relativi alle condizioni e alla performance del motore, al carico del motore e all'alimentazione per valutare le prestazioni e l'idoneità del motore nel complessivo impianto macchina che supporta.

Per maggiori informazioni sulle soluzioni per test e monitoraggio dei motori elettrici di SKF, rivolgetevi al vostro rivenditore locale autorizzato.
SKF Dynamic Motor Analyzer - EXP4000
Questi strumenti portatili eseguono il monitoraggio completo in remoto da centraline di controllo motore (MCC) e possono connettersi ai motori nella posizione di funzionamento (quando il motore è spento per la sola connessione). Si tratta di unità a bassa tensione, alimentate a batteria (con collegamento 110 V AC), concepite per impieghi gravosi negli spazi ristretti tipici degli ambienti industriali.

Questo dispositivo di analisi dei motori in servizio/stato dinamico consente l'analisi delle cause originarie, iniziando dalla separazione di problematiche meccaniche ed elettriche, che possono essere presenti nel sistema motore-macchina. L'EXP4000 era stato concepito per identificare le criticità di sistema, compresi alimentazione erogata, azionamento a frequenza variabile, motore, carico sul motore. L'EXP4000 è controllato da computer con tecnologia di provata efficienza e consente di realizzare tutti i test direttamente dall'MCC o attraverso la connessione EP1000 di SKF.

L'EXP4000 realizza sette funzioni principali per programmi di manutenzione predittiva. Attraverso tali funzioni è possibile identificare problemi nel circuito di alimentazione che causano il deterioramento delle condizioni del motore, analizzare le condizioni di potenza dell'intero motore, monitorare il carico, analizzare le prestazioni dei motori e valutare il risparmio energetico. I dispositivi sono programmati per fornire informazioni su:
  • Livello di tensione 
  • Bilanciamento tensione 
  • Distorsione armonica e totale 
  • Condizioni della gabbia rotore 
  • Efficienza motore 
  • Fattore di servizio effettivo 
  • Sovracorrente 
  • Condizioni di esercizio 
  • Carico di coppia
Al termine dei test, è possibile salvare e memorizzare i risultati per ogni singolo motore. Questo tipo di documentazione è fondamentale per qualsiasi programma di manutenzione predittiva, poiché permette di richiamare informazioni salvate in precedenza per realizzare la definizione degli andamenti. Con l'EXP4000, si possono acquisire, memorizzare, richiamare e gestire i risultati dei test utilizzando file in formati database relazionali MS Access standard. Con la console di stampa principale è possibile produrre rapidamente e facilmente report, che consentono agli operatori di ottenere una conferma visiva dello stato di integrità del motore.

Con l'EXP4000 si può analizzare l'efficienza dei motori a livello di stabilimento e rilevare discrepanze nel carico, carichi oscillanti ed energia di picco transitoria. Queste funzionalità on-line consentono un'accurata valutazione delle condizioni di carico in esercizio nel tempo. I risultati sono immediati ed evidenziano i valori di efficienza in esercizio, permettendo all'operatore di determinare i costi effettivi associati agli sprechi energetici.

Funzionalità di prova:
  • Qualità dell'alimentazione: Identifica problemi di qualità non ottimale dell'alimentazione che causano ulteriori indebite sollecitazioni sul motore. Problemi frequenti di flag con il livello di tensione, l'equilibrio di tensione, la distorsione armonica, la distorsione totale, i test di alimentazione e di armonica. Si può trattare di impostazioni errate sulle prese del trasformatore di alimentazione, carichi di fasi singole mal distribuiti, trasformatori di alimentazione in sovraccarico (saturazione), eccesso di VFD su bus di bassa tensione, eccesso di frequenze non armoniche su un VFD, induttori di linea mancanti su applicazioni VFD e condensatori di compensazione mancanti o con fattore di potenza aperto.
  • Prestazioni macchina: Questo gruppo di test serve a valutare il funzionamento attuale dei motori, per identificare eventuali sollecitazioni e le loro fonti. Vengono analizzati il fattore di servizio effettivo, il carico, le condizioni di esercizio e l'efficienza e viene calcolato il periodo di recupero. I problemi più comuni riscontrati in questo ambito comprendono il sovraccarico termico dei motori, determinando il grado di deterioramento dei macchinari, tra altri fattori che sono direttamente collegati alle condizioni dei motori stessi e all'inefficienza del dissipatore di energia.
  • Corrente: Questo gruppo di test serve a identificare problemi nell'intero impianto macchina. Le prove comprendono quelle per la sovracorrente momentanea e lo squilibrio di corrente. Tali prove analizzano le condizioni dell'impianto completo e presentano eventuali problemi in funzione della corrente. Con questa metodologia si identificano i problemi, ma le cause originarie potrebbero, tuttavia, restare ignote.
  • Spettro: Questa funzionalità realizza test sull'albero del rotore, per spettro V/I, spettro demodulato e armoniche. In questa funzionalità vengono visualizzate le relazioni tra corrente e tensione in relazione alla frequenza. Per quanto riguarda i test elettrici, rileva problemi di saturazione, alberi rotore rotti, eccesso di dispositivi di azionamento VFD su bus a bassa tensione e può verificare anche problemi meccanici.
  • Coppia: La funzionalità dedicata alla coppia costituisce un'importantissima innovazione per la SKF. L'ondulazione e lo spettro di coppia consentono infatti all'utente di rilevare numerosi problemi in maniera rapida e accurata. Nello specifico, si utilizza per realizzare la diagnostica dei problemi meccanici, mostrare sovraccarichi transitori, rilevare squilibri meccanici e problemi nei cuscinetti, nonché fenomeni di cavitazione e altre anomalie.
  • Collegamenti: Questa funzionalità dell'EXP4000 offre molteplici ulteriori strumenti compresi diagrammi fasore, tre correnti e tensioni, istogrammi delle armoniche, tensione istantanea, frequenza, componenti simmetrici e tracce di velocità per le applicazioni dei VFD dinamici. Abbinando questi strumenti è possibile valutare le condizioni dei cuscinetti.
  • Monitoraggio VFD (optional): La SKF ha sviluppato l'EXP4000 come dispositivo di monitoraggio completo. Oltre a qualsiasi motore e generatore trifase a induzione, è in grado di monitorare anche le attività nelle applicazioni dei VFD (Dispositivi di Azionamento a Frequenza Variabile) e nei servomotori in corrente alternata. Per la prima volta, è possibile realizzare la diagnosi dei problemi dei motori persino nelle applicazioni VFD più gravose. Il software opzionale VFD4000 consente di visualizzare le variazioni di frequenza, velocità, coppia e livello di tensione in funzione del tempo.
  • Monitoraggio continuo: L’EXP4000 utilizza il software SKF CM4000 per il monitoraggio continuo, che permette all’utente di monitorare fino a 41 punti in tempo reale. La funzione di acquisizione continua dei dati permette di migliorare la capacità di rilevamento dei problemi ciclici nei motori, come i disinnesti. Gli operatori possono personalizzare le attività di monitoraggio per ottenere l'acquisizione, in tempo reale, dei dati ritenuti più importanti per il funzionamento. L'EXP4000 funge anche da dispositivo per l'analisi dell'alimentazione per determinarne l'effettiva qualità.
  • Analisi dei transitori: L'EXP4000, mediante uno strumento integrato, può eseguire l'analisi dei transitori all'avvio. Le tracce sono le correnti RMS e le tensioni delle tre fasi.
SKF On-line Motor Analysis System - NetEP
La SKF conosce le difficoltà che si incontrano quando si cerca di ridurre i costi e, al contempo, aumentare la massimo l'affidabilità e la produttività delle attrezzature elettriche. L'SKF On-line Motor Analysis System – NetEP vi consente di ottenere, in tempo reale, dati sui macchinari rotanti comodamente in ufficio o ovunque sia disponibile una connessione internet. Creato sulla base delle funzionalità di monitoraggio della tecnologia EXP di provata efficienza, il NetEP consente un sistema di acquisizione dati centralizzato collegato a server di file informatici, per acquisire dati sulle prestazioni senza necessità di recarsi sul campo. Acquisisce costantemente dati da bus e motori con molteplici valori di tensione.

Maggiore durata operativa dei macchinari
Il NetEP restituisce continuamente dati sui sistemi di macchinari e motori, che permettono ai professionisti della manutenzione di mantenerli in condizioni di funzionamento ottimali e, al contempo, evitare costosi tempi di fermo. Questo flusso di dati garantisce preziose informazioni sugli andamenti, che sono utili per migliorare il processo decisionale in merito alla manutenzione o sostituzione dei sistemi macchina. Inoltre, contribuisce al prolungamento della durata di esercizio delle attrezzature rotanti fornendo le informazioni necessarie a identificare guasti in motori e sistemi macchina specifici, prima che possano causare tempi di fermo non programmati. Questo strumento acquisisce e analizza le prestazioni dei macchinari a intervalli regolari, riducendo al minimo la necessità di controllare in loco ogni motore o generatore con strumenti portatili (ad es in un MCC, o posizione specifica motore).

Funzionalità di acquisizione on-line
Il NetEP incorpora una vasta gamma di funzionalità di monitoraggio macchinari all'interno di una struttura di rete. Questa unità statica acquisisce dati da un numero di bus a tensione differente fino a sette, con un massimo di 32 motori collegati alla singola unità NetEP. Se si collegano più unità NetEP a un singolo server, è possibile monitorare migliaia di motori in qualsiasi località nel mondo. Il NetEP verifica la qualità di alimentazione ogni 10 secondi e le forme d'onda del tempo ogni ora.

Valutazione dei macchinari a rotazione continua
Il NetEP opera realizzando una misurazione della tensione per ogni bus e sensore di corrente installati in ogni motore. Analizza oltre 120 parametri elettrici e confronta i risultati con i limiti indicati dall'utente, allertandolo se vengono superati. Gli allarmi di guasto vengono ricevuti attraverso una connessione di rete al server.

Il design di questo strumento dimostra il nostro impegno costante a garantire qualità, affidabilità e vantaggi concorrenziali. Il NetEP fornisce dati sul deterioramento delle prestazioni dei motori e sugli effetti del surriscaldamento sul funzionamento degli stessi. Inoltre monitora l'efficienza dei motori dello stabilimento, determina le discrepanze di carico e identifica carichi oscillanti. I risultati e l'allertamento anomalie sono immediati e mostrano il grado di efficienza operativa, consentendo all'utente di determinare il costo reale degli sprechi di energia.
SKF logo